Collegamento Calenzano


Collegamento tra la tangenziale di Calenzano e la nuova "Strada parco" di Campi Bisenzio

ANNO: 2011 - COMMITTENTE: C.E.M.E.S. S.p.A. - RTP: Smart Engineering s.r.l., Itec Engineering s.r.l. - NATURA DELLA PRESTAZIONE EFFETTUATA: Progetto esecutivo

Il collegamento viario tra la tangenziale di Calenzano e la nuova strada Parco ha una duplice valenza funzionale. La prima, di carattere locale, è di permettere l’accesso diretto ai veicoli provenienti da Calenzano e da Prato ai nuovi insediamenti realizzati a Sud della ferrovia, decongestionando così l’attuale S.P. Barberinese; la seconda, di carattere sovracomunale, di connettere la nuova Barberinese all’asse principale Mezzana – Perfetti Ricasoli che, una volta realizzato per intero sarà alternativo, per la penetrazione a Firenze, sia alla S.P. Pratese sia al tratto terminale dell’autostrada A11 Firenze – Mare. L’inizio dell’intervento si innesta a sud in prossimità dell’intersezione tra la strada Parco e via Mugellese. Dopo un breve tratto sul sedime attuale la nuova strada prosegue in trincea per poter attraversare, sottopassandola, la linea ferroviaria AV Milano-Napoli. Al termine del sottopasso, che rappresenta una delle due opere più rilevanti dell’intero progetto (l’altra è costituita dal nuovo ponte sul torrente Marinella), il nuovo asse, proseguendo in direzione nord, è costretto a risalire velocemente per riportarsi in quota in prossimità della nuova intersezione a rotatoria tra la S.P.6 e la S.P.8. L’intervento si conclude raccordando il ramo Nord della nuova rotatoria al sedime esistente della S.P.8. Il progetto prevede di adeguare l’intersezione a T tra la S.P.6 Pratese e la S.P.8 con una rotatoria a quattro rami in modo da consentire una più agevole manovra di interscambio lungo le due direttici principali; tale scelta ha comportato la sistemazione della viabilità lungo la S.P.6, in particolare lungo il ramo ovest proveniente da Prato (Via Firenze). Completano l’intervento: la realizzazione di una passerella ciclo-pedonale posta a sud della scarpata della linea ferroviaria Firenze Bologna, la sistemazione di via Galilei che termina con una sorta di piazzale/parcheggio “racchetta” per consentire l’inversione anche di mezzi pesanti, la sistemazione del vecchio sedime della S.P. Pratese, con valorizzazione dell’esistente tabernacolo e realizzazione di aree a verde e percorsi ciclo-pedonali.

Compila il form e inviaci la tua richiesta